Guadagnare con un blog

Uomo scrive un post sul blog

La maggior parte degli internauti usa internet per navigare, giocare, informarsi, chattare, scaricare ecc. Ma forse la maggior parte di essi, non sa che si possono realmente guadagnare soldi online, semplicemente aprendo un blog.

Aprirlo è cosa assai semplice, basti guardare le varie piattaforme che permettono fare ciò, senza avere conoscenze specifiche di HTML, mettendo a disposizione editor di testo davvero molto semplici da utilizzare. Tra le varie piattaforme gratuite citiamo Blogger e WordPress, davvero molto semplici ed intuitive.

L’unico limite sono le conoscenze che si hanno. Se è vero che il metodo più immediato per guadagnare sta nel possedere un’azienda o piccola impresa che vende i propri prodotti, facendosi al contempo pubblicità, è pur vero che con un minimo di professionalità si possono aprire dei blog, in base alle proprie conoscenze.

Ad esempio Mario Rossi conosce molto bene il modellismo….Perché non aprire un sito di consigli sul modellismo di nuova generazione? O ad esempio tu conosci molto bene il mondo dell’informatica e potresti aprirti un sito di guide su PC o Mac. I guadagni quindi variano in base a ciò che offri. Un piccolo blog, non potrà mai guadagnare quanto un’azienda che produce e vende beni propri….

Ma come si guadagna? Se proprio non vuoi saperne di aprire un sito, lascia perdere le varie fesserie del tipo barre paganti, aprire email… tempo perso. Ad ogni modo ti spiegherò nei prossimi articoli come crearti un reddito, ma non ti dirò MAI che potrà sostituire il tuo attuale lavoro, seppur potenzialmente potrebbe… Ma per iniziare, non si può di certo partire con questo presupposto, perché sarebbe davvero un pessimo punto di partenza..

Come guadagnare con un sito internet in maniera intelligente

L’aprire un sito, nella maggior parte dei casi sta ad indicare che c’è un qualcosa in cui sei particolarmente ferrato, e che quindi puoi condividere/far scoprire ai navigatori che accedono al tuo sito di nicchia.

Perché quindi non sfruttare la cosa a proprio favore, cercando affiliazioni sul tema del blog. Adsense ok, ma perché usare solo gli annunci di Google, per monetizzare con il nostro sito?

Ad esempio, se decido di aprirmi un blog in quanto esperto di trading, potrei benissimo affidarmi al network di affiliazione “Sprintrade”, il quale ha al suo interno, inserzionisti come eToro e Plus500, che sono tra le piattaforme per fare trading, più usate mondo e dove il primo permette di guadagnare al primo deposito reale 60€.

Quindi ricapitolando, anche se non sei espertissimo di HTML e compagnia bella, puoi aprirti un blog su Blogger, che è l’ideale per i principianti, perché l’importante è avere argomenti interessanti da trattare, inserisci Adsense e associ un’affiliazione come “Sprintrade”, che si avvicini il più possibile al tema principale del tuo blog. Di altri programmi di affiliazione parlerò più avanti, ma quelli già citati nel blog sono tra i migliori in assoluto per affidabilità e redditività

Morale della favola? Possibilità di guadagnare di più in maniera coincisa ed intelligente.

Tutti i metodi per fare soldi con un sito o blog

A seguire i principali metodi per guadagnare con un sito o blog. Ricorda che iniziare questo percorso pensando di fare tanti soldi, è l’inizio più sbagliato che vi possa essere..

Ptc – Pubblicità pay per click contestuale

Metodo più diffuso ed usato in quanto per guadagnare bastano i click dei visitatori sui propri annunci contestualizzati all’argomento che tratta il sito o la specifica pagina. Il migliore pay per click contestuale è sicuramente Google Adsense.

Pro: Come detto, per guadagnare è sufficiente il click sull’annuncio, che essendo contestualizzato, spinge il visitatore a cliccarci, sopratutto se integrato bene con il sito.

Contro: Remunerazione per ogni singolo click è a volte troppo bassa, e ultimamente le cose non sembrano migliorare da questo punto di vista..

Ptc – Pubblicità pay per click non contestuale

Alcuni programmi di affiliazione pagano per i click ricevuti dai loro banner, che si trovano all’interno del tuo sito.

Pro: Le remunerazioni sono dovute ai soli click e non da acquisti, registrazioni o altro, inoltre i click alle volte vengono pagati piuttosto bene (anche 12, 14 centesimi di euro per click).

Contro: Essendo pubblicità contestuale, il numero di click rischi di essere troppo basso.

Pubblicità Pay per Impression

Sarebbe il miglior modo di guadagnare, se solo funzionasse bene come un tempo. Dico questo perché per fare soldi in questo caso non occorre un’azione diretta del visitatore se non quella di visitare il tuo sito, perchè il guadagno è in base al numero di esposizioni del banner dell’inserzionista nel tuo blog.

I guadagni si definiscono col CPM, ossia il costo di 1000 esposizioni del banner. Tanto per fare un esempio, se un’affiliazione paga 5€ CPM, tu guadagni 5€ per ogni 1000 esposizioni-visualizzazioni.

Pro: Conveniente a patto che il CPM non sia troppo basso.

Contro: Questo metodo di guadagno si sta estinguendo, e chi ancora lo propone, spesso ha CPM basso da rendere sconveniente questo metodo.

Programmi di affiliazione pay per lead

Con il pay per lead, per guadagnare è sufficiente l’azione del visitatore che sta nell’iscrizione o scaricamento di software gratis.

Pro: Se usata bene può fare guadagnare abbastanza

Contro: Se usata male non rende nulla o quasi. – Magari più avanti ne parlerò meglio..

Pubblicità pay per sale

Guadagni promuovendo prodotti o servizi. In questo caso viene riconosciuta una percentuale sulla vendita

Pro: Una sola vendita può equivalere a centinaia di click, generati con la pubblicità pay per click. Una sola vendita può portare anche 70-80 € in saccoccia.

Contro: Se non usata bene non porta nulla, inoltre in Italia comprare attraverso un banner esposto in un blog è un optional, al contrario degli Stati Uniti ad esempio.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *