Come scegliere un broker forex

Miglior broker forex

Chiunque intenda iniziare ad investire nel mondo del Forex ha una fondamentale necessità: quella di trovare il broker adatto a se. Di cosa si tratta?

Il broker forex è un intermediario finanziario indipendente che si dedica alla compravendita di strumenti finanziari online, realizzando direttamente sul mercato gli ordini impartiti dal cliente e portando a termine tutte le attività di scambio e di negoziazione. Per dare questi ordini al broker, ci si dovrà avvalere di una piattaforma di trading che darà accesso a tutti gli strumenti sui quali fare trading e offrendo tutte le notizie live, analisi tecniche e grafici di cui si ha bisogno per decidere come comportarsi. Il broker eseguirà l’operazione scelta, ricavandone una commissione.

Scegliere un broker affidabile e professionale è un fattore cruciale per avere delle possibilità di successo nel mondo del trading online. Infatti, se ci si affida al broker sbagliato (e sul web ce ne sono tanti), si finirà con perdere il capitale. Scegliere un broker è come scegliere il “partner” in affari. Deve esserci fiducia, comunicazione, assistenza e supporto.

Da sottolineare che non esiste il broker in assoluto migliore, ciascuno potrà rispondere a particolari necessità dei propri associati e dimostrarsi perfetto per l’uno e poco soddisfacente per l’altro.

In ogni caso esistono dei parametri sui quali basare la propria scelta, soprattutto se si è novellini e alle prime armi con gli investimenti. I punti da tenere ben sott’occhio sono pochi ma essenziali, spesso ritenuti scontati, ma da ricordare.

Si dovrà ad esempio tenere sotto analisi per un certo tempo la società presso la quale il broker “papabile” si appoggia.

Sarà bene che questa goda di una certa reputazione e buona fama. Potrete ad esempio informarvi su internet effettuando delle piccole ricerche caserecce, o controllare che l’azienda sia iscritta agli organi di vigilanza del settore.

In linea di massima c’è da non fidarsi di quelle che hanno sede presso paradisi fiscali, fanno di tutto per scivolare via dai controlli, sembra vogliano nascondere qualcosa del proprio operato.

Un punto a favore delle società in questione è la presenza di un servizio clienti aperto a qualsiasi ora. Servirà per rispondere alle vostre domande che non dubitate arriveranno a bizzeffe.

Altro elemento importante da tenere in considerazione è la tipologia di conto che potrete aprire. Dovrete informarvi ad esempio sulle quantità di denaro necessarie per iniziare la vostra attività di investitori.

Se per ipotesi avete a disposizione 100 euro e non di più cercate un broker che offra piccoli lotti, se invece la vostra quota iniziale è più alta potrete investire su lotti standard o differenziare in molti microlotti. Informatevi sul genere di valuta trattata.

In molti casi infatti il denaro versato sul conto viene cambiato di valuta immediatamente, spesso in dollari americani. Il consiglio è quello di scegliere conti che vi permettano di mantenere la valuta del vostro paese, l’euro nel nostro caso.

In questa maniera eviterete di perdere denaro a causa di un cambio poco vantaggioso.

Inoltre dovrete tenere sott’occhio le commissioni per il versamento e per il prelievo. Se troppo alte i vostri profitti si ridurranno notevolmente e l’investimento, anche il più vantaggioso, si dimostrerebbe poco fruttifero.

Altro elemento da tenere in considerazione è la piattaforma sulla quale sarete chiamati ad operare. Sceglietela rapida, questo è importante, ma soprattutto ricca di strumenti e fortemente personalizzabile. Sarà il vostro ufficio virtuale e dunque dovrà essere così come voi la desiderate.

Questi sono solo alcuni dei suggerimenti che consigliamo di seguire quando si sceglie il primo forex broker. In questo modo investirete i vostri soldi con maggiore tranquillità e sicurezza. Quando state analizzando le varie aziende di brokeraggio, fatevi queste domande e valutate le risposte

  • È regolamentato ed autorizzato ad operare online?
  • Dove si trova la sua sede sociale?
  • Che tipo di spread offre?
  • Che leva finanziaria applica?
  • Che tipo di risorse offre al trader?
  • Posso recuperare velocemente i miei soldi?
  • Che tipo di garanzie offre per la sicurezza dei fondi depositati?
  • L’assistenza clienti è efficiente?
  • Ha ricevuto qualche premio?
  • Offre un conto demo gratuito?
  • Quali piattaforme di trading offre? Ne ha una sua?

Riguardo l’ultimo punto, una piattaforma di trading è un sistema informatico che è utilizzato per passare degli ordini su dei prodotti finanziari come il Forex, le azioni o i CFD attraverso una rete elettronica ed un broker online. Scegliere la buona piattaforma è essenziale, ecco a voi ulteriori domande alle quali dovrete rispondere al fine di aiutarvi nella vostra scelta..

  • È di facile utilizzo?
  • È personalizzabile?
  • È rapida e sicura?
  • È compatibile con i vari sistemi informatici?
  • Offre un’opzione di trading automatico?
  • Posso utilizzarla dal mio cellulare o smartphone?
  • Offre una larga gamma di mercati?

Un’ultima raccomandazione, il trading online racchiude seri rischi di perdite di denaro, anzi, tutti i trader perdono del denaro ad un certo punto, il punto è sapere come reagire. Detto questo il conto demo è gratuito e non comprende nessuna obbligazione da parte dell’utente, ed allora perché non utilizzarlo?

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *