Che cos’è ZuluTrade?

Zulutrade

Zulutrade è un fornitore di strumenti per il trading automatico ma anche un network per la gestione dei conti dei trader. Fondato a New York nel 2006, ZuluTrade è registrato e regolamentato dalla NFA, negli USA, ed in breve tempo ha aperto altri uffici in altri paesi, come Hong Kong, Shanghai e Atene.

L’azienda offre al trader una piattaforma per inviare operazioni di trading in ogni momento del giorno e della notte, ed aiuta i trader professionali a contattare la propria clientela. In pratica trasforma i sistemi di esperti trader in operazioni di trading reali, permettendo a tutti i trader, esperti e non, di operare nel forex trading.

ZuluTrade non ha alcuna esclusiva con i trader fornitori di segnali operativi e chiunque può divenirne fornitore. La scelta è ampia. Viene messa a disposizione una lista dove cercare il fornitore in base al numero dei pip, dei trade vincenti, del profitto medio, del numero di segnali settimanali inoltrati, della perdita massima, o del numero di iscritti. La lista dei trader fornitori di segnali viene sempre aggiornata e si può scegliere in base alle proprie esigenze. I guadagni non vengono versati da ZuluTrade, ma dal forex broker.

Con questo sistema l’utente può vedere in ogni momento i trade aperti sul proprio conto ed eventualmente anche chiuderli manualmente. Non vengono infatti effettuate solo operazioni di autotrading, ma qualunque trader può intervenire manualmente nel proprio conto.

Una cosa importante è che nessuno dei fornitori di segnali che consiglia le compravendite saprà dell’esistenza del conto del trader. ZuluTrade riceve i loro consigli e controlla i fornitori di segnali che sono stati scelti nel profilo di conto e decide se utilizzare o meno i loro servizi utilizzando una connessione diretta e sicura con il backend del broker.

Così ZuluTrade offre al trader una comoda postazione per eseguire operazioni di trading, anche mentre dorme, e ai trader professionali un mezzo per comprovare i propri sistemi di trading creandosi così una clientela. Questo servizio è gratuito per l’utente finale, visto che l’azienda guadagna la sua parte dalle spese dei vari forex broker che utilizzano la sua piattaforma, spartendo i guadagni anche con i fornitori di segnali operativi.

Ma con ZuluTrade si guadagna veramente?

Sinceramente non saprei cosa rispondere. So per certo che viene offerta la possibilità di aprire un conto demo per provare il sistema. Il conto reale può poi essere aperto versando una somma che dipende dall’intermediario, ma viene comunque consigliata la somma di 20.000 USD per un conto standard e 1.000 USD per un conto mini.

Viste le cose da questo punto di vista, ZuluTrade sembra la gallina dalle uova d’oro dei trader di tutto il mondo. La realtà però è un po’ diversa.

Per prima cosa, in Italia la Consob ha vietato il mirror-trading, nel senso che i segnali non possono essere ricopiati in automatico ma devono essere ripetuti manualmente.

Può accadere inoltre che alcune posizioni in perdita restino aperte senza che nessuno le chiuda. Questo avviene perché alcune volte parte un segnale dal fornitore di segnali che non viene però ripetuto dal forex broker. Il trade rimane quindi aperto con la conseguenza che, se il trader non se ne accorge e la posizione si trova in perdita, questa può raggiungere dei livelli che annullano i guadagni ottenuti fino a quel momento; se invece la posizione era in profitto, non chiudendola si può rischiare di perdere tale profitto.

In pratica, in base alla mia esperienza e a quella che mi è stata riportata da molti trader che hanno provato ZuluTrade, pare che, se alcuni fornitori di segnali riescono a fare qualcosa, altri poi lo annullano.

Conclusioni

La mia conclusione è che chi non ha esperienza e vuole assolutamente investire online, il trading automatico è sicuramente la migliore opzione. Per chi invece desidera operare in modo manuale e più classico, per quello che mi riguarda preferisco operare tramite una piattaforma di trading fornita da un broker di fiducia e sopratutto riconosciuto e rispettato. E poi non dimentichiamo l’importanza del lato “educativo”.

Leggete, studiate, guardate video, seguite webinar, insomma internet è ricco di risorse gratuite per il trader per imparare e migliorare le proprie conoscenze e tecniche di trading. Utilizzatele!!

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *